La nuova tecnica dell’alcool in fiamme per pulire rapidamente… DIVENTA SCANDALO!

“Lotta tra la vita e la morte”,   “Ustioni di 1° e 2° sul 40% del corpo”,   “Bruciato vivo in pericolo di vita”…

Più spesso di quanto vorrei, mi capita di imbattermi in articoli di giornale come questi, di gente ricoverata d’urgenza con gravissime ustioni su tutto il corpo. La cosa preoccupante è la quantità di casi legata all’utilizzo dell’alcool.

I pericoli che questa sostanza riserva non sono un mistero e da sempre sono causa di malaugurati incidenti. Ma cosa succede quando viene utilizzato in ambito pulizie?

 

Questa sostanza altamente infiammabile, innanzitutto va specificato che non è un detergente (che in gergo significa un prodotto chimico dotato di tensioattivi – ovvero le sostanze che concretamente rimuovono lo sporco dalle superfici) in quanto, appunto, è completamente sprovvisto di tensioattivi. Inoltre viene comunemente associato all’azione “disinfettante”, ma la realtà è che non ha una sufficiente azione disinfettante sulle superfici se prima non vengono accuratamente sgrassate e deterse.

Come se non bastasse, l’alcool può avere effetti molto irritanti sulla pelle e sulle mucose delle vie respiratorie, ma questo è solo il minore dei rischi che si corre utilizzandolo.

 

Il rischio maggiore è dovuto alla sua altissima infiammabilità, che lo rende un prodotto altamente pericoloso, che deve essere stoccato e utilizzato con la massima accortezza.

 

Certo, bisogna poi considerare anche che, PER LEGGE, utilizzare l’alcool etilico (quello rosa) per disinfettare le superfici non è assolutamente consentito!

Gli unici prodotti regolarizzati dal Ministero della Sanità sono infatti quelli dotati di “Presidio Medico Chirurgico” legalmente registrato.

 

 

Questi erano solo i dati “tecnici” che dovrebbero averti già aperto gli occhi su quanto sia poco efficace e soprattutto pericoloso l’utilizzo dell’alcool all’interno delle operazioni di pulizia (oltre al fatto che potrebbe costarti grosse multe, o addirittura la revoca della licenza), ma se vai a vedere su internet scoprirai quanti casi di incidenti dovuti all’utilizzo di questa sostanza succedono costantemente.

Sei proprio disposto a mettere a rischio la tua incolumità e quella di chi ti sta intorno? Io non credo…

dunque ti suggerisco di eliminare l’utilizzo di questo prodotto e sostituirlo con qualcosa di più adeguato, più professionale e soprattutto meno rischioso.

 

Per riuscire in questa operazione ti garantisco tutto il nostro appoggio e la nostra consulenza, dunque clicca sul link e mandaci una richiesta adesso subitissimo mentre stai leggendo… non aspettare altrimenti rischi di dimenticarti (con tutte le cose che hai per la testa) e poi domani potrebbe essere troppo tardi.

 

Clicca qui per inviare la richiesta.

 

Per tua comodità ho aggiunto alcuni articoli di incidenti dovuti all’alcool tra le fonti qui sotto. Se non sei debole di stomaco ti consiglio di dargli un occhio..!

 

Fammi sapere cosa ne pensi, scrivi un commento!